L'informazione in Odontoiatria



Posturologia Ortodonzia Apparecchio invisibile Parodontologia Gnatologia Alitosi
Implantologia Prevenzione Denti bianchi Ortodonzia invisibile Radiologia Piorrea
       

Dr Umberto Molini - Roma contatti
Dr Alessandro Fedi - Firenze contatti

Apparecchi ortodontici

L'apparecchio ortodontico è il nostro strumento di lavoro, che selezioniamo per realizzare l'obbiettivo terapeutico, capace di spostare i denti nel migliore allineamento e nella posizione d'occlusione più funzionale. Gli apparecchi ortodontici possono essere fissi o mobili, tradizionali od estetici, meccanici o funzionali. Analizziamo meglio le differenze.

   

 
 
servizio newsletter

PER MEDICI E ODONTOIATRI

Nome
Cognome
E-mail

motore di ricerca

CERCA UNA PAROLA DI ODONTOIATRIA

 
 
nel Web in questo sito

 

Apparecchio fisso
L'apparecchio ortodontico fisso
più popolare è composto di attacchi metallici o ceramici che fissati ai denti vengono agganciati da strumenti meccanici: fili, elastici, molle e trazioni extraorali, in grado di portarli nelle posizioni corrette.
apparecchio fissoPer mezzo dell'apparecchio fisso di ortodonzia il dente può essere spostato per grandi distanze, in tutte le direzioni e con ogni tipo di movimento, incluso quello corporeo, tanto che il suo uso permette la correzione di malposizionamenti dentali non trattabili con altri apparecchi.

L'attacco ortodonticoattacco ortodontico (bracket) è l'elemento principale dell'apparecchio fisso. Esso presenta una base trattata in maniera tale da permettere l'adesione al dente, e un corpo nel quale sono ricavate due componenti fondamentali: la scanalatura a sezione rettangolare (slot) per l'inserimento di fili metallici e le alette per il trattenimento delle legature necessarie a bloccare i fili nell'attacco.

L'attacco ortodontico è definito in inglese Twin Bracket Edgewise, che tradotto è attacco gemellare di costa. Gemellare perché formato da una doppia coppia di alette, mentre "di costa" o "di taglio" fa riferimento alla possibilità di inserire nella sua scanalatura fili rettangolari dal lato più corto, essendo l'altezza di questa inferiore rispetto alla profondità.

 

APPARECCHIO ORTODONTICO INVISIBILE

 


Ortodonzia linguale ortodonzia linguale
L'ortodonzia linguale [foto] è anch'essa una metodica di ortodonzia fissa. Vengono utilizzati attacchi incollati sulla superficie dei denti che da verso la lingua, anziché, come nell'ortodonzia fissa tradizionale, sulla superficie esposta al sorriso. E' una tecnica di allineamento dei denti estetica.

Apparecchi rimovibili
Gli apparecchi ortodontici rimovibili provocano lo spostamento dentale per mezzo delle forze generate dalla deformazione elastica dell'apparecchio (Invisalign), per l'azione di stimolo e riequilibrio delle forze biologiche del paziente (funzionali), oppure per le forze prodotte dall'attivazione di parti meccaniche incorporate (meccanici): viti, molle, archi vestibolari.
Essi trovano indicazione in alternativa agli apparecchi fissi, oppure come apparecchi complementari a quelli fissi in determinate fasi del trattamento ortodontico.

Vantaggi degli apparecchi mobili d'ortodonzia
Permettono un miglior controllo dell'igiene orale, diminuendo il rischio, nel corso del trattamento, di danni dento-parodontali da accumulo di placca batterica. Costano di meno, perché il loro uso richiede una minore specializzazione: l'abilità tecnica nel maneggiare questo tipo di apparecchi è inferiore a quella necessaria per gli apparecchi fissi. Inoltre è possibile farli confezionare in laboratorio e non richiedono una particolare attrezzatura per costruirli. Ciò rende possibile l'approccio alle cure ortodontiche da parte di uno strato sociale più vasto.

Svantaggi degli apparecchi mobili d'otodonzia
La maggiore limitazione d'uso di questi apparecchi sta nella difficoltà che hanno di provocare movimenti controllati delle radici e corporei, indispensabili per la correzione delle malocclusioni più complesse. Gli elementi attivi delle placche mobili sono capaci di provocare più facilmente movimenti di inclinazione coronale. La corona si sposta in direzione della forza e la radice nella direzione opposta: Il dente effettua così un movimento di rototraslazione, con, nella forma più classica, centro di rotazione al terzo apicale della radice.

Ritenzione degli apparecchi rimovibili
La ritenzione si ottiene per mezzo dei ganci che fissano l'apparecchio alle aree di sottosquadro presenti sulla corona clinica del dente. Una buona tenuta dell'apparecchio (ancoraggio) è fondamentale in quanto le forze prodotte dall'attivazione delle sue parti lavoranti, per il principio dell'azione e reazione, producono controforze tendenti a dislocarlo. Tale effetto si annulla con un accorta progettazione e costruzione dei punti di aggancio ai denti. La stabilità dell'apparecchio prodotta da un corretto sistema di aggancio è, pertanto, un fattore di estrema importanza per il suo buon funzionamento e per la fattiva collaborazione del paziente.


Apparecchi mobili meccaniciplacca mobile
Tra questi troviamo la placca meccanica intrinsecamente attiva, molto utilizzata nel passato, prima dell'avvento degli apparecchi fissi, che la gente conosce come "placchetta mobile".
E' un apparecchio formato da un corpo in resina acrilica che trattiene nella sua struttura sia gli elementi che ne permettono l'aggancio ai denti sia quelli più propriamente meccanici, viti molle archi, che una volta attivati sono in grado di spostare i denti.
La correzione della malocclusione con questo tipo di apparecchio è determinata da un'azione prevalente sulle posizioni dentali.

Apparecchi mobili funzionaliAndresen
Altri apparecchi di ortodonzia che il paziente può applicare e rimuovere sono di tipo funzionale. Essi si caratterizzano per il fatto che le forze in grado di determinare la correzione della malocclusione sono estrinseche all'apparecchio. Prodotte dalle modifiche della matrice funzionale che determina la crescita scheletrica dei mascellari e lo sviluppo della dentatura.
Questo tipo di apparecchi agisce sia sulle posizioni dentali che sulla crescita scheletrica, correggendo la malocclusione con un vero e proprio effetto combinato, ortodontico e ortopedico.

Apparecchi mobili esteticimascherina trasparente
Invisalign©
Si tratta di sottili mascherine in plastica trasparente che il paziente applica sulle arcate dentarie. L'allineamento dei denti con Invisalign è anche chiamato ortodonzia invisibile, per il fatto che l'apparecchio non altera l'estetica del sorriso.
Lo spostamento dei denti è provocato dalla forza generata dalla deformazione elastica dell'apparecchio.
L'azione dell'apparecchio Invisalign è sulle posizioni dentali, efficace perciò per il trattamento delle malocclusioni in cui sono presenti disallineamenti dentali.

 


 

Ortodonzia

ortodonziaOrtodonzia significa letteralmente "denti dritti", è il termine che definisce la branca dell'odontoiatria.....>>

Ortodonzia Invisibile
Ortodonzia Linguale
Ortodonzia e sorriso
Ortodonzia FAQ
Invisalign FAQ
Domande e risposte ortodonzia
Casi clinici ortodonzia
Casi clinici ortodonzia linguale
Casi clinici Invisalign
 
 
 
 
| Home | Chi siamo | Pazienti | Aziende | Medici e Odontoiatri | Tecnologie |

Copyrhigt 2004 di Odontoclinic srl - Tutti i diritti sono riservati
Le informazioni fornite attraverso questo sito non possono sostituire la valutazione diretta da parte dello specialista