L'informazione in Odontoiatria



Ortodonzia Posturologia Apparecchio invisibile Parodontologia Gnatologia Alitosi
Implantologia Prevenzione Denti bianchi Ortodonzia invisibile Radiologia Piorrea
       

LA BELLEZZA

Che cosa determina la bellezza di un corpo, di un volto, di un seno? E poi: la bellezza, è normalità o eccezione? Domande queste, che ognuno di noi almeno una volta nella vita si è posto. D’altronde - astraendo - quale essere umano dotato di normale sensibilità non è affascinato dalla Bellezza? La risposta è una sola: lo siamo tutti, poiché la Bellezza è insita nell’anima dell’Uomo e sin dalla notte dei tempi è stata il fine o l’oggetto d’osservazione ovunque si manifestasse, in qualsiasi forma, dall’Arte che è umana alla Natura che è divina.

   
apparecchio invisibile

 
foto mastoplastica
Foto Mastoplastica
foto intervento labbra
Foto Intervento Labbra
foto rinoplastica chirurgia estetica naso
Foto Intervento Naso
 
 
servizio newsletter

PER MEDICI E ODONTOIATRI

Nome
Cognome
E-mail

motore di ricerca

CERCA UNA PAROLA DI ODONTOIATRIA

 
 
nel Web in questo sito

 

Bellezza: qualità oggettiva o soggettiva?
Ma la domanda primigenia da cui derivano i quesiti iniziali è: la Bellezza può esser considerata qualità oggettiva o è sempre derivazione d’una percezione soggettiva? Pur senza voler in questa sede fare della filosofia spicciola, per tentare di rispondere in modo semplice a tale questione filosofica, facciamo un paragone concreto, riformulando il quesito: opere d’arte come L’Ultima Cena di Leonardo, il Mosè di Michelangelo, la Venere di Milo o il David di Donatello, sono oggettivamente belli o possono maggiormente piacere ad alcune persone e ad altre meno? Anche se non elementare, se così formulata la questione appare ora molto più semplice, così come la sua risposta, immediata per quanto non univoca: sono oggettivamente belli, cioè la perfezione della loro Bellezza è tale da esser universalmente attestata, anche se ad alcuni può piacere maggiormente il Mosè o L’Ultima Cena, ad altri la Venere di Milo o il David di Donatello, ad altri ancora possono non piacere affatto.

BELLEZZA: la Venere di Milo
Bellezza nell'arte: la Venere di Milo

Tra le rappresentazioni femminili della bellezza, la Venere di Milo è stata considerata da molti artisti come una delle più significative.

I canoni della bellezza
Trasliamo dunque il concetto ad un corpo umano, o a un viso: esso può essere oggettivamente aggraziato, se confrontato può piacere meno di un altro, o addirittura può non piacere affatto. Tuttavia, se non in rarissimi casi, è impossibile asserire che sia oggettivamente brutto, mentre il viso di Frankenstein - ad esempio - è oggettivamente brutto. Perché? Perché i canoni della Bellezza, in ogni epoca e in ogni luogo, sono stati determinati da parametri oggettivi, più o meno influenzati dall’ethos culturale di una determinata società. Ed eccoci giunti alla risposta finale: la Bellezza - almeno per la cultura occidentale - è insieme di parametri oggettivi, ovvero sono le misure geometriche e i rapporti tra queste a determinare su un viso o su un corpo quelle qualità che crediamo di definire soggettivamente “bellezza” o “bruttezza”.

Bellezza in chirurgia estetica
Quanto appena enunciato rappresenta contemporaneamente la definizione di bellezza in chirurgia estetica e il principio cardine ispiratore cui ogni chirurgo plastico deve far fede: è proprio sulle misure geometriche ed i rapporti tra queste che un chirurgo estetico lavora, in scienza e coscienza, sempre coniugando i desideri dei pazienti con il proprio senso estetico. Attenendosi a tale principio, ogni miglioramento sarà allora possibile. E personalmente ho sempre ritenuto che vero professionista sia solo quel chirurgo in grado di riassumere e coniugare sapientemente in sé, tre componenti: indubbie capacità tecniche, senso estetico, doti di psicologo. Tale professionista non è effettivamente facilissimo da trovare… anche se in Italia ve n’è una discreta percentuale, circa il 25% di tutti coloro che amano scrivere “Chirurgo Plastico” sul proprio biglietto da visita. E ancor oggi credo - e insegno ai miei studenti - che se ad un chirurgo difetta il senso estetico… farà meglio a dedicarsi ad un’altra disciplina.

I pazienti, e specialmente le donne, dal canto loro non dovrebbero mai chiedere al professionista di modificare completamente il loro aspetto, quanto di migliorare la propria persona con interventi mirati che mettano in risalto il fascino, la personalità e l’identità nascosta, che ogni essere umano porta dentro di sé.

Perché solo così le vie che conducono alla bellezza, saranno percorribili.

chirurgia estetica sommario
Bellezza

bellezzaChe cosa determina la bellezza di un corpo, di un volto, di un seno? E poi: la bellezza, è normalità o eccezione?.....>>

Chirurgia Estetica
Rinoplastica
Mastoplastica

mastoplasticaLa mastoplastica è un intervento di rimodellamento del seno: se piccolo attraverso la rimozione dei tessuti in eccesso - mastoplastica riduttiva.....>>

Liposuzione Liposcultura
Lipoaspirazione
Lifting
 
 
 
 
| Home | Chi siamo | Pazienti | Aziende | Medici e Odontoiatri | Tecnologie |

Copyrhigt 2004 di Odontoclinic srl - Tutti i diritti sono riservati
Le informazioni fornite attraverso questo sito non possono sostituire la valutazione diretta da parte dello specialista