L'informazione in Odontoiatria



Ortodonzia Posturologia Apparecchio invisibile Parodontologia Gnatologia Alitosi
Implantologia Prevenzione Denti bianchi Ortodonzia invisibile Radiologia Piorrea
       

BLEFAROPLASTICA
Borse sotto gli occhi

La blefaroplastica è un intervento di chirurgia estetica in cui viene rimosso l'eccesso di pelle dalle palpebre superiori ed inferiori assieme all'eventuale eccesso di muscolo orbicolare e grasso protrudente, se sono presenti le cosiddette "borse".

   
apparecchio invisibile

 
 
servizio newsletter

PER MEDICI E ODONTOIATRI

Nome
Cognome
E-mail

motore di ricerca

CERCA UNA PAROLA DI ODONTOIATRIA

 
 
nel Web in questo sito

 

 

Alcune considerazioni
Come già descritto, con l'avanzare dell'età la pelle diviene meno elastica e i muscoli perdono tonicità.
Per le palpebre questo processo si traduce in maggior presenza di pelle in eccesso, sia sopra sia sotto l'occhio, che si ripiega formando rughe.
Con gli anni, la perdita di tono dei tessuti permette al grasso perioculare di spingersi in avanti formando le caratteristiche "borse".
In più, stress prolungato e carenza di sonno sono fattori fortemente peggiorativi di tale modificazione.
Alcuni individui, tuttavia, hanno una vera e propria predisposizione genetica alla formazione delle "borse sotto gli occhi" anche in giovane età.
Il cedimento verso il basso delle sopracciglia, quale ulteriore conseguenza del processo d'invecchiamento, può aggravare gli effetti estetici e funzionali dell'accumulo di pelle sulla regione sopraorbitaria: a volte l'eccesso di cute che si accumula sulla palpebra superiore è talmente abbondante da ridurre il campo visivo e affaticare la vista.
Sebbene per molte persone le modificazioni sopradescritte incidano unicamente sull'aspetto estetico e vengano quindi considerate trascurabili, per altre rappresentano un problema con serie conseguenze, quali riduzione del campo visivo e modificazione del visus.
Non è infrequente, inoltre, che in special modo i giovani decidano d'operarsi per motivazioni d'ordine psicologico: ciò accade poiché, senza reale volontà di ferire o offendere, giorno dopo giorno le persone fanno osservare al soggetto quanto "stanco" appaia il suo aspetto, pur se questi si sente in condizioni ottimali.
E questo perché lo sguardo è un elemento molto importante nel volto umano: quando appare stanco o appesantito, conferisce all'intero viso un aspetto più vecchio e meno gradevole.
L'intervento di Chirurgia Estetica che risolve il problema è denominato blefaroplastica.

L'operazione in breve

Durante l'intervento, viene rimosso l'eccesso di pelle dalle palpebre superiori ed inferiori assieme all'eventuale eccesso di muscolo orbicolare e grasso protrudente, se sono presenti le cosiddette "borse".
Va notato che se il cedimento delle sopracciglia contribuisce significativamente alla lassità dermica delle palpebre superiori, potrebbe rendersi necessario risollevare quest'ultime mediante varie tecniche: la più semplice consiste nell'eliminarne una sottile striscia di pelle sopra la coda del sopracciglio.
La blefaroplastica molto spesso viene effettuata contestualmente al lifting, e il ricovero è una scelta personale.
Se invece rappresenta l'unico intervento cui il paziente si sottopone, si ricorre alla sola anestesia locale senza ricovero.

Quali sono le conseguenze di questa operazione?

Il grado di miglioramento estetico che anche la sola blefaroplastica può conferire è indiscutibilmente elevato.
È un intervento semplice e poco rischioso, tuttavia estremamente delicato, per cui è opportuno che venga eseguito da mani esperte.
Il risultato estetico definitivo sarà apprezzabile dopo circa tre mesi.

Quali sono i limiti?

È importante sapere che solamente le rughe presenti nel contesto della pelle rimossa, saranno eliminate.
Quelle all'esterno persisteranno, sebbene meno evidenti e ulteriormente migliorabili con moderni trattamenti di laser resurfacing.
Il miglioramento dovuto alla blefaroplastica è generalmente duraturo per molti anni. Tuttavia, il processo d'invecchiamento non s'interrompe, ed è pertanto ipotizzabile che i problemi si ripropongano col passare del tempo: nel qual caso, sarà sempre possibile reintervenire.
L'operazione non è efficace nell'eliminazione del colore più scuro delle palpebre inferiori, che alcuni soggetti presentano.

Quali sono i rischi?

I rischi connessi con questa operazione sono minimi.

  • A volte, ad operazione ultimata, si forma una piccola raccolta sottocutanea di sangue che risolve spontaneamente, mentre in alcuni casi è opportuno drenarla.

  • Piuttosto frequentemente il margine della palpebra inferiore risulta abbassato per due-tre giorni nel post-operatorio, a causa del gonfiore e della tensione dovuta alla sutura: questa situazione risolve spontaneamente, in rari casi può persistere per qualche mese. In casi rarissimi è necessario un ritocco a distanza di sei-otto mesi.

  • Talvolta è possibile la comparsa di piccole cisti bianche nelle sedi ove si trovavano i punti di sutura: non è necessario preoccuparsi, il vostro chirurgo saprà come eliminarle.

  • Squisitamente per vostra informazione, sappiate che nella letteratura medica mondiale è descritto l'ematoma retrobulbare - evenienza assolutamente unica - che, se non adeguatamente trattato nelle prime ore post-intervento, può avere gravi conseguenze. Per fortuna, se dovesse insorgere tale complicanza, il paziente si accorgerebbe spontaneamente del problema (poiché avvertirebbe subito un vivo dolore retrobulbare), mettendo così il chirurgo in grado di risolvere in tempo reale la situazione. Tuttavia, tranquillizzatevi: la maggior parte dei chirurghi in tutta la propria carriera non ha mai avuto un solo caso del genere!

    Cosa dovreste fare prima dell'intervento

    Se avete particolari problemi di vista o di alterata lacrimazione è importante un'accurata visita oculistica pre-operatoria.

    Cosa dovrete fare dopo l'intervento

    Per una-due settimane gli occhi saranno gonfi, le palpebre ecchimotiche e bluastre.
    Residueranno alcune cicatrici: nelle palpebre superiori saranno in una piega naturale, nelle palpebre inferiori decorreranno appena sotto la linea delle ciglia, estendendosi lateralmente all'angolo dell'occhio internamente ad una delle naturali linee d'espressione.
    Nella gran maggioranza dei casi queste cicatrici guariranno molto bene, notandosi solamente per alcune settimane fintanto che saranno arrossate. Successivamente si renderanno praticamente impercettibili.
    Tuttavia, fino al loro completo schiarimento, potranno essere coperte con il trucco o con apposite creme color pelle.
    Se tornerete a casa il giorno stesso dell'intervento, come di norma avviene, dovrete farvi accompagnare e non potrete guidare per qualche giorno.
    Dopo l'intervento, è opportuna l'applicazione di ghiaccio per tutta la notte.
    Se necessarie, gocce oculari o pomate antibiotiche vi saranno indicate dal vostro chirurgo.
    I punti saranno rimossi dopo circa tre giorni dall'intervento.
    Per le prime notti post-operatorie è opportuno dormire con la testa sollevata onde diminuire il gonfiore.
    La normale attività lavorativa potrà esser ripresa dopo pochi giorni.
    L'attività sportiva potrà essere ripresa dopo due-tre settimane.
    Potrete esporvi al sole solamente quando le ecchìmosi saranno scomparse totalmente

  • chirurgia estetica sommario
    Blefaroplastica
    Bellezza

    bellezzaChe cosa determina la bellezza di un corpo, di un volto, di un seno? E poi: la bellezza, è normalità o eccezione?.....>>

    Chirurgia Estetica
    Rinoplastica
    Mastoplastica

    mastoplasticaLa mastoplastica è un intervento di rimodellamento del seno: se piccolo attraverso la rimozione dei tessuti in eccesso - mastoplastica riduttiva.....>>

    Liposuzione Liposcultura
    Lipoaspirazione
    Video chirurgia estetica

    video chirurgia esteticaNei filmati il Prof Del Gaudio tratta vari argomenti di chirurgia estetica: la blefaroplastica, la liposuzione, la mastoplastica, la rinoplastica.....>>

    Lifting
    Lifting - vero e falso
     
     
     
     
    | Home | Chi siamo | Pazienti | Aziende | Medici e Odontoiatri | Tecnologie |

    Copyrhigt 2004 di Odontoclinic srl - Tutti i diritti sono riservati
    Le informazioni fornite attraverso questo sito non possono sostituire la valutazione diretta da parte dello specialista