L'informazione in Odontoiatria



Posturologia Ortodonzia Apparecchio invisibile Parodontologia Gnatologia Alitosi
Implantologia Prevenzione Denti bianchi Ortodonzia invisibile Radiologia Piorrea
       

Dr Umberto Molini - Roma contatti
Dr Alessandro Fedi - Firenze contatti

Denti bianchi FAQ

Per chi è indicato lo sbiancamento dei denti? Come avviene lo sbiancamento dei denti ingialliti a causa dell'età? Qual è il tempo di trattamento ideale per ottenere denti bianchi? A questa e ad altre domande che la gente si pone più di frequente daremo risposta.

   

 
 
servizio newsletter

PER MEDICI E ODONTOIATRI

Nome
Cognome
E-mail

motore di ricerca

CERCA UNA PAROLA DI ODONTOIATRIA

 
 
nel Web in questo sito

 

denti bianchi per decolorazione di smalto e dentinaPer chi è indicato lo sbiancamento dei denti?
Per tutti coloro che non sono soddisfatti del colore dei propri denti, anche se praticamente tutti possono beneficiare del trattamento, tant'è che sta diventando una pratica molto diffusa nella popolazione. In special modo se ne avvantaggiano coloro che pur avendo i denti in buona forma e salute presentano un colore carico, sui toni del giallo, del bruno o del rossiccio. In questi casi il miglioramento prodotto dal trattamento è più eclatante.
Ogni qual volta viene programmato un trattamento restaurativo con protesi, faccette estetiche, compositi, si dovrebbe farlo precedere dallo sbiancamento dei denti, per selezionare poi un colore dei materiali di restauro più bianco.

Come avviene lo sbiancamento dei denti ingialliti a causa dell'età?
La parte del dente visibile, quella esterna, è costituita da smalto, un tessuto minerale formato da cristalli prismatici rivestiti da una guaina e tenuti insieme da una specie di "colla interprismatica". La parte interna, la dentina, è un aggregato di innumerevoli tubuli disposti uno accanto all'altro; ha un colore giallastro le cui diverse sfumature sono il fondamento della colorazione del dente.
Lo smalto è traslucido, cioè non ha colore proprio, ma riflette quello della dentina.
La maggior parte delle cause di ingiallimento dei denti sono dovute all'alimentazione ed all'età in quanto lo smalto non è inerte, ma reagisce con la saliva assorbendola e scambiando ioni: la guaina e la "colla interprismatica" assorbono infatti dalla saliva componenti che le colorano (bevande, alimenti, fumo), pigmentandosi e così riducendo la traslucentezza dei denti. E' un processo che avviene nel tempo, facendo sì che i denti assumano con l'età una colorazione sempre più carica.
In questi casi si può intervenire efficacemente con la metodica dello "sbiancamento dentale". Particolari sostanze vengono applicate in studio o a casa dallo stesso paziente istruito allo scopo. Viene portato a contatto dello smalto un gel non tossico, né pericoloso per la salute dei denti, a base di perossido di idrogeno o di carbammide, che

agisce sulle molecole di pigmento di smalto e dentina: rompe i legami molecolari delle sostanze colorate facendo diventare i denti più bianchi e brillanti.

Qual è il tempo di trattamento ideale per ottenere denti bianchi?
La metodica domiciliare più veloce ed efficace permette di ottenere ottimi risultati in 5/6 giorni, con poco più di mezz'ora al giorno di applicazione del prodotto sbiancante.
La metodica attuata in studio, invece, determina l'effetto sbiancante con un'unica applicazione della durata da poco più  di mezz'ora ad un'ora e mezzo circa, a seconda della lampada utilizzata.

Qual è la sostanza sbiancante utilizzata?
Per la metodica domiciliare si utilizza il perossido di carbammide in gel, mentre per lo sbiancamento professionale si usa il perossido d'idrogeno.

Come fa il perossido di carbamide a sbiancare i denti?
In soluzione acquosa il perossido di carbammide si scinde in perossido d'idrogeno e urea. Il perossido d'idrogeno è il vero e proprio agente decolorante, capace di penetrare tra i prismi dello smalto, fino alla dentina, e ossidare le sostanze colorate qui presenti: scompone le complesse molecole di pigmento in molecole più semplici, incolori.

Il trattamento di sbiancamento dei denti è sicuro?
La Food and Drug Administration U.S.A. classifica il perossido di carbammide come "agente cosmetico", limitando le richieste di test e le disposizioni d'uso a carico dei prodotti sbiancanti che lo contengono. Ciò conferma la sostanziale sicurezza di tale sostanza per l'uso dentale.
Sotto la supervisione di un dentista esperto lo sbiancamento dei denti con gel a base di perossido di carbammide è sicuro ed efficace e costituisce un trattamento cosmetico in grado di migliorare l'estetica del sorriso.

Un recente studio(1) ha rilevato la sicurezza dei trattamenti sbiancanti effettuati con prodotti a base di perossidi per i tessuti duri dei denti, sia in condizioni normali sia in casi di uso eccessivo. Le misurazioni effettuate prima e dopo il trattamento sbiancante non hanno evidenziato effetti sulla durezza di superficie dello smalto, e neppure alterazioni della struttura prismatica superficiale e sottosuperficiale.

(1)White DJ, Koraz KM, Zoladz JR. Peroxide interactions whit hard tissue: effects on surface hardness and surface/subsurface ultrastructural properties. Compendium 2002 (Spec Issue): 42-48

Quali sono gli inconvenienti dovuti al trattamento sbiancante?
Un inconveniente che si può avere durante il trattamento di sbiancamento, in una esigua percentuale di casi, è l'aumento di sensibilità dei denti, una sensazione facilmente controllabile e assolutamente transitoria.
Un altro inconveniente è l'irritazione gengivale che può prodursi se il prodotto sbiancante deborda dalla mascherina e si trattiene a contatto con le gengive.
Seguendo correttamente le istruzioni d'uso ricevute in studio e utilizzando mascherine personalizzate, costruite con la massima precisione sulle impronte delle proprie arcate dentarie, tale inconveniente non si verifica e comunque, interrompendo il trattamento per qualche giorno tutto torna alla norma.

Quanto dura l'effetto sbiancante?
I denti rimangono bianchi per diversi anni dopo l'applicazione del gel sbiancante, fino a 5/6 ed oltre. Tuttavia i forti fumatori, i consumatori di caffè, the ecc. potrebbero aver bisogno di piccole applicazioni di uno o due giorni ogni due anni circa.


 

Come ottenere Denti bianchi
Sbiancamento denti
FAQ
Sbiancamento  domiciliare
Sbiancamento dentale in studio

Con una sola seduta nello studio dentistico, della durata di circa un'ora....>>

Filmato sbiancamento in studio
Sbiancamento "fai da te"
 
     
 
 
 
| Home | Chi siamo | Pazienti | Aziende | Medici e Odontoiatri | Tecnologie |

Copyrhigt 2004 di Odontoclinic srl - Tutti i diritti sono riservati
Le informazioni fornite attraverso questo sito non possono sostituire la valutazione diretta da parte dello specialista