L'informazione in Odontoiatria



Posturologia Ortodonzia Apparecchio invisibile Parodontologia Gnatologia Alitosi
Implantologia Prevenzione Denti bianchi Ortodonzia invisibile Radiologia Piorrea
       

GRANULOMA ASCESSUALIZZATO

 

 

 
 
servizio newsletter

PER MEDICI E ODONTOIATRI

Nome
Cognome
E-mail

motore di ricerca

CERCA UNA PAROLA DI ODONTOIATRIA

 
 
nel Web in questo sito
 

Domanda Sto avendo problemi con un dente devitalizzato! Il dentista a giugno ha aperto il dente che aveva creato un'infezione (la gengiva si era riempita di pus), ha detto che non era nulla e lo ha richiuso. In effetti il dolore al dente è passato, ma dopo poco è tornato a dare fastidio. Da allora viaggio settimanalmente dal dottore che fa dei "lavaggi" al dente, ma non può chiuderlo perché subito si riempie di pus. Solo se rimane aperto con la protezione di un po' di cotone non si gonfia. Fino alla settimana scorsa era anche molto sensibile, ora non più. Il dottore ha detto che forse c'è un granuloma. Non lo sa nemmeno lui. Premetto che ho la fobia dei dentisti, quindi questo periodo per me è un inferno. Se fosse un granuloma come dovrebbe essere curato? C'è bisogno di operazioni? Se non dovesse essere un granuloma cosa potrebbe essere e come potrebbe essere curato?

Risponde il Dr. Massimiliano
Consulente OdontoClinic
contatti

La descrizione del suo problema è un po' vaga. E' stato dal suo dentista per curare un dente, la cui gengiva si era gonfiata e da cui usciva pus, e ha fatto diverse cure e lavaggi del canale o dei canali. Mi dice anche che il suo dentista non sa dire se è presente un granuloma!
Radiologicamente un granuloma si apprezza come area di radiotrasparenza localizzata all'apice della radice del dente. E' segno di un'infezione cronica che in base alla reattivà dei batteri o a un abbassamento delle nostre difese immunitarie può acutizzarsi e ascessualizzare, presentando come sintomi e segni principale dolore e gonfiore.
Il protocollo terapeutico di un granuloma in fase di acuzie prevede una terapia preliminare farmacologica (antibiotico), per ridurre la carica batterica; la riapertura del canale, se trattasi di un dente monoradicolato, o dei canali, se pluriradicolato; l'effettuazione di ripetuti lavaggi con soluzioni disinfettanti; una corretta detersione del canale con strumenti  rotanti al nickel-titanio e la sua chiusura, fino all'apice, con materiale termoplastico biocompatibile (guttaperca). Nella gran maggioranza dei casi il trattamento di elezione porta alla regressione della sintomatologia e alla scomparsa del tessuto infiammato (granuloma). In altri casi, per la verità molto rari, si può anche intervenire chirurgicamente (apicectomia).

domande di endodonzia

domande di endodonzia
sommario endodonzia
Endodonzia
Malattie della polpa
Ritrattamento endodontico
Endodonzia Chirurgica o Apicectomia
Uso del microscopio in endodonzia
Apigenesi

Apecificazione

Riassorbimento radicolare

Casi clinici

granuloma fistolizzato

Terapia endodontica per granuloma fistolizzato..>>

Immagini
Domande e risposte
 
 
 
| Home | Chi siamo | Pazienti | Aziende | Medici e Odontoiatri | Tecnologie |

Copyrhigt 2004 di Odontoclinic srl - Tutti i diritti sono riservati
Le informazioni fornite attraverso questo sito non possono sostituire la valutazione diretta da parte dello specialista