L'informazione in Odontoiatria



Posturologia Ortodonzia Apparecchio invisibile Parodontologia Gnatologia Alitosi
Implantologia Prevenzione Denti bianchi Ortodonzia invisibile Radiologia Piorrea
       

 

ENDODONZIA - sommario

 

 
 
servizio newsletter

PER MEDICI E ODONTOIATRI

Nome
Cognome
E-mail

motore di ricerca

CERCA UNA PAROLA DI ODONTOIATRIA

 
 
nel Web in questo sito
 
Endodonzia
E' quella branca dell’odontoiatria che si occupa della morfologia, fisiologia e patologia della polpa dentale e dei tessuti periradicolari.
Lo studio e la pratica dell'ENDODONZIA abbraccia le scienze cliniche e di base, compresa la biologia della polpa normale, nonché l’eziologia, la diagnosi, la prevenzione e il trattamento della patologia e delle lesioni della polpa e delle condizioni peri-radicolari ad esse associate.
Malattie della polpa
La polpa dentale è il tessuto che determina la normalità biologica del dente e che reagisce e soccombe alle noxe aggressive provenienti dall'ambiente esterno. Alcune sue malattie si evidenziano con sintomi tipici, ad esempio nella pupite predomina il dolore, nell'ascesso alveolare acuto, conseguenza della morte pulpare, può manifestarsi dolore e gonfiore. Altre affezioni conseguenti alla necrosi della polpa possono decorrere silenti, come il granuloma e la cisti dentale periradicolare. In questa sezione, subito dopo aver definito il concetto di polpa normale, descriveremo le malattie della polpa e le affezioni dei tessuti periradicolari ad esse associate.

polpa normale

E’ la polpa di un dente asintomatico che risponde normalmente ai vari test di vitalità e che radiologicamente mostra una lamina dura intatta ed un normale legamento parodontale su tutto il perimetro radicolare in assenza di segni di obliterazione canalare da calcificazione.

iperemia pulpare

Si denomina così una situazione clinica ancora reversibile, caratterizzata dall’insorgenza di un improvviso dolore acuto in risposta ad uno stimolo termico.

pulpite

Il quadro clinico della pulpite o infiammazione irreversibile del tessuto pulpare è rappresentato da un dolore spontaneo che viene amplificato da stimoli caldi ma anche freddi nei primi stadi.

necrosi della polpa o dente morto

L’infiammazione irreversibile della polpa che si ha nella pulpite che  persiste per un certo periodo di tempo determinerà la necrosi completa del tessuto pulpare, configurando il quadro che il profano conosce come dente morto.

ascesso alveolare acuto

L’ascesso alveolare acuto è rappresentato da una raccolta di pus localizzata a livello dell’osso alveolare circostante l’apice di un dente la cui polpa è andata in necrosi.

granuloma dentale

Il termine GRANULOMA è molto conosciuto dal pubblico, ma non molti ne comprendono pienamente l’accezione. Da taluni è addirittura percepito come assimilabile ad un tumore o ad una malattia grave che condanna il dente all’avulsione.

cisti dentale

Dal punto di vista istologico il quadro è molto simile a quello del granuloma apicale, con la sola differenza della presenza di una cavità centrale ripiena di fluidi o materiale semi-solido tappezzata da un epitelio pluri-stratificato.

Ritrattamento endodontico
Il ritrattamento endodontico si esegue in tutti quei casi in cui il paziente che giunge alla nostra osservazione può presentare dolore, gonfiore e/o presenza di una pallina sulla mucosa gengivale sovrastante il dente (fistola), mobilità dentale e impossibilità ad usare il dente durante la masticazione, riassorbimento radicolare.
Endodonzia Chirurgica o Apicectomia
Per endodonzia chirurgica si intende quella branca dell’odontoiatria che si occupa della diagnosi e del trattamento delle lesioni di origine endodontica che non rispondono alla terapia endodontica convenzionale o che non possono essere trattate con la terapia endodontica convenzionale.
Uso del microscopio in endodonzia
In questi ultimi anni si sono avute delle vere e proprie rivoluzioni in campo odontoiatrico. Tra queste innovazioni l’introduzione dei sistemi d’ingrandimento e del microscopio operatorio rappresenta una delle più importanti.
Apigenesi
Per apicegenesi si intende la terapia di mantenimento della vitalità del tessuto pulpare radicolare onde consentire la crescita e il completo sviluppo della radice e conseguente chiusura fisiologica dell’apice.

Apecificazione

Per apecificazione si intende la terapia di un dente ad apice immaturo con polpa necrotica avente lo scopo di indurre la formazione di una barriera calcificata al livello dell’apice aperto in modo da consentire l’ottenimento di uno stop apicale contro il quale possiamo condensare il tradizionale materiale da otturazione.
Riassorbimento radicolare
Nella gran maggioranza dei casi il riassorbimento radicolare è una complicanza endodontica che può interessare o le pareti interne del canale radicolare (riassorbimento interno) o la superficie esterna della radice (riassorbimento esterno).
Casi clinici di endodonzia
In questa sezione troverete una documentazione fotografica di interventi tipici di endodonzia
Immagini
L'endodonzia attraverso immagini esplicative
Domande e risposte
L'endodonzia attraverso le domande e le risposte degli utenti del sito.

 

domande di endodonzia

Casi clinici

endodonzia di un dente con granuloma fistolizzato

Terapia endodontica per granuloma fistolizzato..>>

 
 
 
| Home | Chi siamo | Pazienti | Aziende | Medici e Odontoiatri | Tecnologie |

Copyrhigt 2004 di Odontoclinic srl - Tutti i diritti sono riservati
Le informazioni fornite attraverso questo sito non possono sostituire la valutazione diretta da parte dello specialista