L'informazione in Odontoiatria



Posturologia Ortodonzia Apparecchio invisibile Parodontologia Gnatologia Alitosi
Implantologia Prevenzione Denti bianchi Ortodonzia invisibile Radiologia Piorrea
       

apparecchio invisibile

 
 
servizio newsletter

PER MEDICI E ODONTOIATRI

Nome
Cognome
E-mail

motore di ricerca

CERCA UNA PAROLA DI ODONTOIATRIA

 
 
nel Web in questo sito
 
glossario di odontoiatria
A B C D E F G
H I L M N O P
Q R S T U V Z

Carie dentaria
Termine medico che indica il processo di cavitazione di un dente.
La carie dentaria inizia con la demineralizzazione dello smalto da parte degli acidi prodotti dai batteri della placca (vedi) e prosegue con la successiva disintegrazione della dentina (vedi), fino a diventare penetrante (carie penetrante): stadio in cui viene a scoprirsi l'organo interno del dente, la polpa dentaria (vedi), che può infettarsi dando luogo a pulpiti
(vedi).

carie dentaria

Come fa la placca batterica a provocare la carie dentaria? Gli acidi che i batteri eliminano come prodotto finale del metabolismo degli zuccheri causano la demineralizzazione dello smalto: condizione iniziale per la formazione di cavità all'interno del dente. Perpetrato l'attacco acido alla parte minerale del dente, gli enzimi prodotti dai batteri provocano la distruzione delle proteine che compongono la parte organica.

Il processo di demineralizzazione dello smalto consiste nella dissoluzione dell’apatite, un minerale composto da fosfato di calcio contenente fluoro e cloro.

Come si previene la carie dentaria? La prevenzione della carie dentaria si realizza attraverso vari interventi: rafforzando la struttura del dente, limitando l'assunzione di zuccheri ed effettuando una corretta igiene orale. L'eliminazione quotidiana della placca batterica che si deposita sui denti è la principale azione preventiva. L'uso corretto dello spazzolino da denti e del filo interdentale impedisce ai batteri della placca di innescare il processo di cavitazione dentario.

 

La carie dentaria, fino a tempi recenti, è stata una delle cause principali di perdita dei denti. Con la scoperta della placca batterica come principale fattore responsabile dei processi cariosi, si è potuto mettere a punto le procedure preventive. E così la sua incidenza va sempre più diminuendo. Nei paesi più evoluti, socialmente ed economicamente, tende addirittura a scomparire. Perché la carie dentaria si manifesti è necessario che il dente sia suscettibile (questo dipende dall'ereditarietà), che nel cavo orale ci siano gli zuccheri a nutrire i batteri, e che questi vengano lasciati per scarsa igiene orale il tempo necessario a  provocare la demineralizzazione dello smalto. Vediamo ora in particolare cos'è la carie e come fa a distruggere il dente, provocando le ben conosciute sequele dolorose...>>

carie dentaria dei solchi molari

CARIE DEI SOLCHI....>>
carie dentaria penetrante

CARIE PENETRANTE....>>

 
 
impianto dentale
Impianto dentale
 
afta
Afta
 
Frattura incisivo
 
morso aperto
Morso aperto
 
leucoplachia
Leucoplachia
 
 
 
| Home | Chi siamo | Pazienti | Aziende | Medici e Odontoiatri | Tecnologie |

Copyrhigt 2004 di Odontoclinic srl - Tutti i diritti sono riservati
Le informazioni fornite attraverso questo sito non possono sostituire la valutazione diretta da parte dello specialista