L'informazione in Odontoiatria



Posturologia Ortodonzia Apparecchio invisibile Parodontologia Gnatologia Alitosi
Implantologia Prevenzione Denti bianchi Ortodonzia invisibile Radiologia Piorrea
       

apparecchio invisibile

 
 
servizio newsletter

PER MEDICI E ODONTOIATRI

Nome
Cognome
E-mail

motore di ricerca

CERCA UNA PAROLA DI ODONTOIATRIA

 
 
nel Web in questo sito
 
glossario di odontoiatria
A B C D E F G
H I L M N O P
Q R S T U V Z

Cura canalare
Procedimento usato per la cura di una pulpite o di un dente affetto da necrosi della polpa, per salvare un dente da un ascesso o per guarire un ascesso o un granuloma.

Fasi della cura canalare

preparazione canalare con strumenti specifici La prima fase della cura canalare prevede la detersione e sagomatura del canale radicolare
   
chiusura canalare con guttaperca Nella fase successiva si oblitera il canale con la guttaperca, un materiale inerte, biocompatibile e termoplastico condensato con varie tecniche


Nel corso della cura la polpa o i residui pulpari vengono raschiati via dalla camera della polpa e dal canale radicolare.

Per il buon esito della cura canalare il canale radicolare viene poi disinfettato e riempito permanentemente con specifiche sostanze.

Finalità della cura canalare
La finalità della cura canalare è di prevenire il formarsi di una patologia infiammatoria del periapice radicolare o di favorirne la guarigione qualora già presente.

Cura canalare
su dente affetto da
infezione apicale fistolizzata

fistola dul dente incisivo
 
granuloma dentale controllo radiografico dopo dopo la cura canalare
Cura canalare
su dente affetto da
infezione apicale fistolizzata
Una volta sagomato, deterso e sigillato il canale radicolare il sistema difensivo dell'organismo può portare a guarigione il processo infettivo con chiusura della fistola.

Restauro della corona dentale dopo la cura canalare
Tutti i denti che sono stati sottoposti a cura canalare devono essere ricostruiti opportunamente con tecniche e materiali idonei, in base alle indicazioni che il professionista riterrà più opportune in base allo stato residuo della sostanza coronale.

 
 
impianto dentale
Impianto dentale
 
afta
Afta
 
Frattura incisivo
 
morso aperto
Morso aperto
 
leucoplachia
Leucoplachia
 
 
 
| Home | Chi siamo | Pazienti | Aziende | Medici e Odontoiatri | Tecnologie |

Copyrhigt 2004 di Odontoclinic srl - Tutti i diritti sono riservati
Le informazioni fornite attraverso questo sito non possono sostituire la valutazione diretta da parte dello specialista