L'informazione in Odontoiatria



Posturologia Ortodonzia Apparecchio invisibile Parodontologia Gnatologia Alitosi
Implantologia Prevenzione Denti bianchi Ortodonzia invisibile Radiologia Piorrea
       

apparecchio invisibile

 
 
servizio newsletter

PER MEDICI E ODONTOIATRI

Nome
Cognome
E-mail

motore di ricerca

CERCA UNA PAROLA DI ODONTOIATRIA

 
 
nel Web in questo sito
 

DENTIFRICIO

Il dentifricio è una sostanza che si utilizza come coadiuvante nell'igiene orale domiciliare.

FLUORATO
L'abitudine di lavarsi i denti con un dentifricio nella cui formula è contenuto il fluoro è benefica in quanto questo minerale penetra gli strati più superficiali dello smalto e si lega agli ioni calcio che formano l'idrossiapatite, ancorandoli insieme, in modo da renderli più resistenti allo sfaldamento da parte degli acidi della placca. Un dentifricio fluorato è pertanto più efficace nella prevenzione della carie dentaria rispetto al dentifricio non fluorato,
purché siano rispettate le seguenti condizioni: il contatto tra il dentifricio e il dente non deve essere troppo fuggevole; il dentifricio deve contenere costantemente il fluoro sotto forma di sale solubile; il tenore di fluoruro sodico, potassico del dentifricio deve risultare sufficientemente elevato (0,50%).

ABRASIVITA' DI UN DENTIFRICIO
Un'altra importante caratteristica che deve avere un dentifricio è la bassa abrasività:
per levigare le superfici dure del dente senza danneggiarlo. Rendere liscia e lucida la superficie dello smalto previene la formazione di macchie e il trattenimento della placca batterica. Sempre più dentifrici indicano il loro grado di abrasività sulla confezione con una sigla che è l'acronimo di Relative Dentin Abrasivity (RDA): esso non dovrebbe superare 100. Al disopra di questo valore il potere abrasivo del dentifricio sarebbe troppo elevato e, nel tempo, potrebbe causare danni allo smalto.


DENTIFRICI SBIANCANTI
Il ruolo dei dentifrici sbiancanti dovrebbe essere quello di liberare i denti dalla patina scura e riportarli al bianco splendente. Quando questo è ottenuto attraverso l’abrasione, però, il rischio è di abradere lo smalto dei denti che ne costituisce la principale protezione.  I dentifrici sbiancanti, generalmente, hanno valori di  RDA  raddoppiati rispetto alle normali paste dentifricie e pertanto il doppio di abrasività.

Il dentifricio Colgate Total è un ottimo dentifricio, con un corretto valore di RDA (60/75). La versione sbiancante - Colgate Total Plus Whitening Gel / Paste - presenta però un indice di abrasività raddoppiato (120/140).

Nell'acquisto di un dentifricio è perciò importante non lasciarsi fuorviare dalla pubblicità, ma tenere in considerazione questo valore. Nella maggior parte dei casi, quando l'igiene orale viene eseguita giornalmente, non vi è alcuna necessità di utilizzare dentifrici con alto indice di abrasività. Un dentifricio fortemente abrasivo, oltre a consumare la superficie dello smalto, può favorire il fenomeno della ipersensibilità del dente alle temperature e al contatto (ipersensibilità dentinale), localizzata in prevalenza nelle aree dove lo smalto è naturalmente più sottile: al colletto dentale.

A B C D E F G
H I L M N O P
Q R S T U V Z
 
 
impianto dentale
Impianto dentale
 
afta
Afta
 
Frattura incisivo
 
morso aperto
Morso aperto
 
leucoplachia
Leucoplachia
 
 
 
| Home | Chi siamo | Pazienti | Aziende | Medici e Odontoiatri | Tecnologie |

Copyrhigt 2004 di Odontoclinic srl - Tutti i diritti sono riservati
Le informazioni fornite attraverso questo sito non possono sostituire la valutazione diretta da parte dello specialista