L'informazione in Odontoiatria



Posturologia Ortodonzia Apparecchio invisibile Parodontologia Gnatologia Alitosi
Implantologia Prevenzione Denti bianchi Ortodonzia invisibile Radiologia Piorrea
       

Dr Umberto Molini - Roma contatti
Dr Alessandro Fedi - Firenze contatti

Recessioni gengivali

Sono molti i fattori che contribuiscono ad alterare il giusto rapporto tra denti e gengive, facendo s che si vengano a creare delle zone in cui il tessuto gengivale irritato si ritiri allontanandosi dalla sua sede originale, lasciando come esito delle antiestetiche esposizioni della radice denominate recessioni gengivali.

   

 
 
servizio newsletter

PER MEDICI E ODONTOIATRI

Nome
Cognome
E-mail

motore di ricerca

CERCA UNA PAROLA DI ODONTOIATRIA

 
 
nel Web in questo sito

 

La tipica immagine di un sorriso armonico costituita da denti sani, bianchi, circondati da una gengiva rosea, ben rappresentata e disposta in modo tale da ricoprire interamente la radice dei denti fino alla giunzione con la corona. recessioni gengivaliQuest'immagine non corrisponde solamente ad un'ideale estetico, ma rappresenta anche la condizione migliore di salute e quindi di funzionamento per il nostro apparato parodontale.

Sono molti i fattori che contribuiscono ad alterare il giusto rapporto tra denti e gengive, facendo s che si vengano a creare delle zone in cui il tessuto gengivale irritato si ritiri allontanandosi dalla sua sede originale, lasciando come esito delle antiestetiche esposizioni della radice.

recessione della gengiva del canino

Trattamento di una recessione sul canino

correzione della recessione


In un primo tempo si riteneva che il danno fosse solo di natura estetica e che quindi in quelle zone della bocca meno evidenti o nei pazienti meno attenti alla loro immagine non fosse indicato il trattamento di tali alterazioni; in seguito a degli studi mirati, per, si concluso che la mancanza di un'architettura gengivale corretta, impedendo uno spazzolamento adeguato ed un controllo della placca efficace, sia una condizione di minor resistenza del nostro parodonto, e che quindi vada ripristinata.

Un'ulteriore spinta alla correzione di tali difetti si trova in tutti quei casi in cui la recessione gengivale accompagnata da sintomatologia dolorosa. Accade, infatti, che la radice esposta in seguito alla retrazione della gengiva, subisca degli stimoli chimici e termici durante la masticazione che non preparata a sopportare, dato che la sua superficie non ricoperta di smalto come quella della corona; tali stimoli vengono immediatamente trasferiti alle fibre nervose periferiche e interpretati come dolore.

Intervento correttivo
Attualmente esistono diverse tecniche chirurgiche che consentono di ridurre ed eliminare le recessioni gengivali, riportando la gengiva nella posizione originaria e i denti interessati ad una condizione di salute mantenibile nel tempo.
Sostanzialmente, l'intervento consiste in una incisione che permette di liberare la gengiva e trazionarla fino alla giunzione amelo-cementizia (l'inizio della corona), per poi effettuare una sutura che stabilizzi i tessuti.
I controlli postoperatori e una scrupolosa igiene orale saranno le armi con cui si potr rendere il risultato permanente.

Halimeter

Alitosi

Piorrea
Gengivite espulsiva
Test microbiologico

Questo esame fornisce al parodontologo le informazioni necessarie per stabilire un piano di trattamento mirato al caso specifico .....>>

Parodontologia
Gengivite
Parodontite cronica
Recessioni delle gengive
Rigenerazione guidata
 
 
 
 
 
| Home | Chi siamo | Pazienti | Aziende | Medici e Odontoiatri | Tecnologie |

Copyrhigt 2004 di Odontoclinic srl - Tutti i diritti sono riservati
Le informazioni fornite attraverso questo sito non possono sostituire la valutazione diretta da parte dello specialista